Storia

Le origini degli Etruschi sono tuttora avvolte nel mistero, i greci e i romani li consideravano originari dell’Asia Minore, probabilmente della Lidia.

Secondo altre teorie più recenti gli Etruschi sarebbero una popolazione di origine italica, ma la tesi più probabile è quella in cui viene affermato che questa popolazione provenga dal Mediterraneo orientale e in seguito si sia fusa con le popolazioni italiche residenti locali dando vita ad una nuova civiltà.

La soluzione a questo problema può essere trovata nelle oltre ottomila iscrizioni in lingua etrusca non ancora decifrate.

Gli Etruschi si stanziarono nella regione che da loro prese il nome di Etruria, che possiamo identificare coma la Toscana, una parte del Lazio e dell’Umbria.

Nel VIII secolo a.C., si sovrapposero alla precedente civiltà villanoviana, fondando nuove città e sostituendo alle vecchie abitazioni di fango e paglia nuove costruzioni di pietra e mattoni.

Gli Etruschi furono la prima civiltà italica capace di intraprendere una politica espansionista, grazie anche all’arretratezza delle altre civiltà.

Dodici città diedero vita ad una confederazione religioso-militare, con a capo Tarquinia, Arretium, Perusia e Veio.

La sede centrale si trovavano nel territorio di Volsini, al Fanum Voltumnae, dove ogni anno, durante solenni feste religiose veniva scelto il capo supremo tra i vari capi (lucumoni) delle dodici città.

Tra il VII ed il VI secolo a.C. gli Etruschi riuscirono ad estendere il loro dominio anche sui porti della Lega latina, a conquistare Roma ed ad espandersi fino in Campania.

Giunti nell’Italia meridionale trovarono altre due potenti civiltà in contrasto fra loro; Cartagine e la Grecia.

Divenuti alleati dei Cartaginesi gli Etruschi sconfissero i Greci nella battaglia di Alalia, estendendo i loro domini sull’isola d’Elba e sulla Corsica.

Contemporaneamente si estesero anche nell’Italia settentrionale creando una dodecadopoli a somiglianza della precedente.

Dalla seconda metà del V secolo a.C. comincia la decadenza del popolo etrusco; i Greci approfittando della sconfitta del Cartaginesi in Sicilia inflissero agli Etruschi una grave sconfitta nelle acque di Cuma e contemporaneamente i Celti invasero l’Italia settentrionale.

Tra il V e il VI secolo a.C. iniziò anche la graduale ascesa di Roma che nel III secolo avrà definitivamente sottomesso l’Etruria.

Scroll to Top