Sei qui: HomeComuni della TusciaBomarzo

Bomarzo

Bomarzo

Bomarzo, grazioso e suggestivo paese che si estende su uno degli ultimi speroni rimasti nella Tuscia, che si affaccia sulla valle del Tevere, creatosi in tempi remoti, dalle colate laviche del vicino cimino.

Oltre alle testimonianze scritte, non poco utili per lo studio di epoche più recenti, sono pervenute fino ai giorni nostri anche le testimonianze di epoche più antiche attraverso i sarcofagi e le ceramiche rinvenute nella necropoli di Oianmiano.

Anticamente Bomarzo fu uno dei centri nevralgici nel controllo delle importanti vie di comunicazione e anche commerciali dell’Etruria marittima dell’epoca.

Lo sviluppo di questa cittadina continuò incessante fino al III secolo, anche se non con poche difficoltà, create dalle invasioni romane che cominciavano a spingersi sempre più nei punti nevralgici dell’antica Etruria.
Bomarzo, inoltre fu un importante sede vescovile gia rinomata allora e dalle antichissime origini, che ha regalato al mondo cattolico anche un importante pontefice come Papa Sabiniano e un santo che per lungo tempo fu anche, eletto a gran voce: Episcopum; Dominum; Pastorem, grande signore di Bomarzo, Sant’Anselmo.
Come signore di queste terre, Sant’Anselmo dovette difenderle dal re goto Totila, ma fallì nell’impresa e venne imprigionato nelle mura della città.
Sant’Anselmo morì verso la fine del VI secolo e le sue sante spoglie vennero sepolte nel sontuoso pavimento del duomo dinanzi all’altare di San Sebastiano nel 1647; ma che successivamente vennero riposte, dal duca Ippolito Lante, sotto l’altare maggiore.
Un'altra importante costruzione religiosa è costituita dalla chiesa di Santa Maria Assunta dove sono conservate le spogli di un altro importante santo anche patrono della stessa cittadina, Sant’Anselmo.

Tappa importantissima anche per i turisi è costituita dal “Parco dei Mostri”, parco che, al contrario del nome, spicca per la sua caratterizzazione allegra e vivace e per la fantastica e magica conformazione che la circonda.

Scroll to Top