Sei qui: HomeComuni della TusciaMarta

Marta

Marta, situata sulla sponda meridionale del lago di Bolsena è caratterizzata per la bellezza del paesaggio che la circonda.

Il paese, secondo la tradizione sorge su un antico insediamento etrusco, ma fonti storiche certe si hanno a partire dal X secolo d.C..

 

Nel primo medioevo, Marta, fu contesa tra varie Signorie e Chiesa; fu governata dai Prefetti di Vico, dai Signori di Bisenzio, da Angelo Tartaglia, dagli Orsini ed infine dal 1537 al 1649 fece parte del Ducato di Castro governato dai Farnese.
Successivamente tornò in mano alla Chiesa fino all’unità d’Italia.

Il centro storico di Marta è segnalato da una torre a pianta quadrata e struttura ottagonale che insieme ai resti delle mura costituisce ciò che rimane della rocca fatta erigere da Urbano IV.

I turisti possono ammirare le bellezze del palazzo Farnese, situato accanto al comune, e del Santuario della Madonna del monte, eretto in cima ad un colle.

Quest’ultimo è ritenuto molto importane dai martani in quanto meta della tradizionale festa della Madonna del Monte, meglio conosciuta come la “Barabbata”.

Altre feste tradizionali sono la sagra del latterino, pesce di piccole dimensioni, che viene pescato nel lago di Bolsena, e la festa della Cannaiola, vino locale rosso DOC.

Nelle vicinanze del porto si trova l’unico emissario del lago di Bolsena; il fiume Marta, che passando sotto la necropoli etrusca di Tuscania termina il suo tragitto sfociando nel Tirreno.

Per gli appassionati di tracking si può percorrere una strada che costeggiando la riva del lago da cui è possibile ammirare per la vicinanza l’isola Martana, la cui storia è legata alla regina degli Ostrogoti Amalasunta; imprigionata dal marito Teodato sull’isola e successivamente uccisa, si congiunge con la spiaggia di Montefiascone dove sono situati alcuni ristoranti caratteristici la cui specialità è il pesce di lago, cucinato in tutte le sue varie forme e il pesce di mare.

Scroll to Top