Sei qui: HomeRelax e benessereLe terme del Bullicame

Le terme del Bullicame

Nella zona di Viterbo le sorgenti termali sono numerose e adatte a ogni genere di esigenza. La sorgente termale del Bulicame è situata in zona centrale rispetto all’omonimo parco naturale, situato tra la strada Tuscanese e la strada Terme.

Questa zona a partire dagli Etruschi fino al Secolo XVIII era sede di bagni termali, attualmente viene utilizzata per alimentare un centro termale e diverse pozze libere e pubbliche all’aperto.

Nonostante questo piccolo particolare la sorgente principale è attiva ma non accessibile. L’affioramento principale di acqua termale bollente del Bullicame è situato in un laghetto formato da un profondo cratere naturale e protetto da una struttura trasparente. La Sorgente Bullicame, con i suoi 58 °C di temperatura, è considerata da semprela più famosa per le qualità terapeutiche. Posta al centro dell’omonimo parco, affiora in un laghetto formato da un profondo cratere naturale ed alimenta tre vasche frequentate da bagnanti.

Osservando la parte sinistra della sorgente del Bullicame, potrete vedere una stele che riporta i versi della Divina Commedia dantesca in cui è citato il Bullicame. A tutte le persone interessate a conoscere quest’area termale, ricordiamo che l’ingresso al parco omonimo è gratuito e che è possibile trascorrere weekend appogiandosi agli innumerevoli agriturismi a Viterbo

ll termine Bullicame deriverebbe da bulicante, arcaica parola che descrive l’acqua con bolle. Gia’ il popolo etrusco usava le terapeutiche acque calde del Bullicame. Quando nel 310 a.C. i romani conquistarono l’Etruria meridionale sfruttarono le numerose sorgenti di acqua calda edificando ben quattordici Terme con costruzioni sontuose.

Risulta disponibile un parcheggio piccolo e non custodito e la fermato dell’autobus si trova a 200 metri dalla sorgente termale.

Scroll to Top